+39 0172 812600 | info@melform.com
IT | EN | FR

Porta Attiva contenitore AF150

Scheda tecnica
Versioni:

Codice: 3B3O0016
Peso: 6,2 kg
Imballo: 1

COLORI:

Codice: 3B3O0018
Peso: 6,2 kg
Imballo: 1

COLORI:

Codice: 36100006F
Dim. esterne (mm): 570x790x725h
Dim. interne (mm): 430x650x530h
Capacità: 148 l
Peso: 21,5 kg
Imballo: 1

COLORI:

Codice: 3B3O0018 + 36100006F
Dim. esterne (mm): 570x790x725h
Dim. interne (mm): 430x650x530h
Capacità: 148 l
Peso: 27,7 kg
Imballo: 1

COLORI:

  • La Porta riscaldante opera in regime di mantenimento termico: il gruppo riscaldante a convezione compensa il naturale decadimento termico del pasto trasportato.
  • La Porta Attiva è progettata per distribuire omogeneamente e in maniera progressiva il calore all'interno del contenitore; ciò evita surriscaldamenti locali e fenomeni di ricottura dei cibi, a vantaggio della conservazione del gusto e dei principi nutritivi contenuti negli alimenti.
  • Disponibile in due versioni:
    • con termostato digitale, che consente di programmare la temperatura ambiente all'interno del contenitore e di monitorarla lungo tutta la durata del trasporto;
    • con temperatura preimpostata di 75°C.
  • Specifica per l’utilizzo in abbinamento al contenitore AF150.
  • Particolarmente indicata:
    • per mantenere i cibi in temperatura nel caso di servizio non immediato;
    • nel caso in cui il contenitore isotermico non venga utilizzato a pieno carico;
    • nel caso di consegne frazionate.
  • Il gruppo riscaldante è dotato di una protezione interna in acciaio inox, per garantire un’ottima resistenza agli urti ed alle alte temperature.
  • La protezione interna in acciaio inox è progettata per garantire l’isolamento del gruppo riscaldante dall’umidità e dal contatto accidentale con gli alimenti liquidi trasportati.
  • La porta ed il gruppo riscaldante sono facilmente smontabili senza l’ausilio di attrezzi. Ciò permettere un’agevole pulizia e sanificazione del contenitore e della porta.
  • Consente di operare correttamente in ambiente HACCP
  • Alimentabile dalla normale corrente di rete 230V c.a.
  • Disponibile, a richiesta, dispositivo “Inverter” per collegare la Porta Attiva alla presa accendisigari dei veicoli (12 V c.c.) e garantire l’alimentazione anche nel corso del trasporto.
  • Le caratteristiche di isotermia soddisfano i criteri della legislazione vigente (Reg. CE 852/2004 –HACCP-) e delle norme tecniche applicabili (EN12571 e Accord AFNOR AC D40-007).
  • I criteri progettuali seguiti consentono una corretta pulizia e sanificazione (Reg. CE 852/2004 –HACCP-).
  • I materiali utilizzati per la fabbricazione della Porta Attiva sono idonei al contatto alimentare.

CARATTERISTICHE TECNICHE

    • Dotata di un gruppo riscaldante alimentabile dalla normale corrente di rete (230 V c.a.).
    • Corrente assorbita: 0, 87A.
    • Potenza assorbita: 200 W.
    • Grado di protezione IP X4, che garantisce l’isolamento del gruppo motore dagli spruzzi e dalla pioggia battente. In particolare la
      conformazione della protezione interna in acciaio inox è progettata per impedire il contatto accidentale del gruppo riscaldante con gli
      alimenti liquidi trasportati.
    • Corredata di cavo per l'allacciamento alla corrente di rete (lunghezza 1,8 m).
    • Realizzata in polietilene adatto al contatto alimentare.
    • Guscio del gruppo riscaldante in acciaio inox (per la parte interna) e in ABS (per la parte esterna).
    • Maniglie integrate in acciaio inox.
    • Priva di gas potenzialmente tossici.
    • Isolata con schiuma poliuretanica priva di CFC e HCFC.
    • Porta e contenitore garantiti per l’utilizzo da –30° a +100°C.

    PRECAUZIONI D'USO

      • La Porta Attiva opera esclusivamente in regime di mantenimento termico, si consiglia pertanto di effettuare il carico con cibo a
        temperatura non inferiore ai 75°C.
      • Per sfruttare al meglio le caratteristiche termiche della Porta Attiva, si consiglia di utilizzare il contenitore a pieno carico, evitando
        aperture prolungate della porta nel caso di consegne multiple.
      • Al fine di evitare danni permanenti alla struttura del contenitore isotermico, si raccomanda di non lasciare in funzione il
        gruppo riscaldante a contenitore vuoto per più di trenta minuti.

      ACCESSORI:
      POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE: